Le fonti di energie rinnovabili sono forme di energia che rispettano le risorse provenienti dal mondo naturale. Non inquinano e non si esauriscono, dal momento che hanno la capacità di rigenerassi a fine ciclo.

Da tempo, le energie rinnovabili, hanno fatto il loro ingresso anche nel nostro paese e si stanno sempre più affermando come energia del futuro, a disposizione di tutti, pulita ed economica. Oggi è possibile coniugare maggiore sostenibilità ed efficienza energetica con modelli di edilizia ecosostenibile come la casa passiva.

Principali fonti di energie rinnovabili

  • Solare: l’energia solare, sicuramente la più nota tipologia di energia verde, è una fonte di energia ottenuta dal sole, utilizzabile per riscaldare o raffreddare case e ambienti di lavoro. Questa energia del futuro viene impiegata già da tempo anche in Italia per accontentare la richiesta di energia in case e uffici. L’energia del sole, che naturalmente è illimitata, viene convertita in energia elettrica attraverso pannelli solari e impianti fotovoltaici.

  • Eolica: grazie alle pale eoliche l’energia meccanica prodotta dalla massa di aria spostata dal vento viene convertita in energia elettrica sfruttabile nelle nostre case.

  • Geotermica: questa energia pulita sfrutta, attraverso apposite apparecchiature, il calore della terra che si manifesta con fenomeni naturali come sorgenti termali, gayser e soffioni.

  • Delle biomasse: si tratta della prima energia di tipo rinnovabile utilizzata dall’uomo. L’energia delle biomasse è infatti quella prodotta da qualsiasi componente di origine biologica, dai microorganismi fino alle piante o agli animali. La legna da ardere ne è un esempio e, anche se si esaurisce, viene considerata rinnovabile perché gli alberi possono essere ripiantati.

  • Idroelettrica: anche l’energia idroelettrica è esauribile ma rinnovabile, a patto che l’uomo non la sfrutti in modo esagerato. L’acqua viene impiegata per generare energia, con l’installazione di generatori ad esse verticale ed orizzontale.

  • Energia marina: questa energia alternativa rinnovabile è generata dalle correnti oceaniche, in pratica da enormi masse di acqua. Lo sfruttamento dell’energia marina e la sua conversione in energia elettrica avvengono, come nel cado dell’energia eolica, grazie all’installazione di generatori ad asse verticale o orizzontale.

La situazione in Italia

Nell’ambito del processo di transazione energetica, l’Italia è fra le principali utilizzatrici di energia rinnovabile, in particolare nel 2018 l’Italia si è posizionata al 3° posto in Europa per contributo ai consumi di energia da FER (fonti energetiche rinnovabili). Dal Rapporto 2018 Fonti rinnovabili in Italia e in Europa emerge, inoltre, che tra i cinque principali Paesi UE per consumi energetici complessivi, l’Italia registra il valore più alto in termini di quota coperta da FER.

A livello di singole fonti, sul totale delle energie rinnovabili, in Italia:

  • Il 52% proviene da risorsa idroelettrica;
  • Il 23% da solare fotovoltaico;
  • Il 18% da fonte eolica;
  • Il 6% da altre fonti;

L’energia rinnovabile è quindi in crescita, sia per i suoi vantaggi ambientali sia per quelli economici, come la possibilità di usufruire delle detrazioni del cosiddetto ecobonus o degli incentivi del conto termico.

Se siete quindi interessati all’utilizzo di energie rinnovabili per la vostra casa o azienda, o semplicemente per maggiori informazioni, non esitate a contattarci cliccando qui!

Cookie Policy -  Privacy Policy